Ti trovi in:

POLIZIA LOCALE » Modulistica » Accertamenti anagrafici (residenze)

Accertamenti anagrafici (residenze)

di Mercoledì, 17 Gennaio 2018 - Ultima modifica: Sabato, 20 Gennaio 2018

La Polizia Locale vuole porre l'attenzione sull'obbligo del  rispetto della normativa riguardante la dichiarazione di ospitalità di cittadino straniero.

Se l’alloggio viene ceduto a soggetto extracomunitario, non facente parte della Comunità Europea (albanese, turco, croato macedone ecc.), è obbligatorio effettuare:

  • Dichiarazione di ospitalità di cittadino straniero ai sensi dell’articolo 7, comma 1, del decreto legislativo 25 luglio 1998 n. 286. “Chiunque, a qualsiasi titolo, da alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine. o lo assume per qualsiasi causa alle proprie dipendenze ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, e' tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all’autorità locale di pubblica sicurezza. (Sindaco). Chi omette di comunicare all’Autorità di P.S. (Sindaco) la dichiarazione di ospitalità di cittadino straniero ai sensi dell’art articolo 7, comma 1, del decreto legislativo 25 luglio 1998 n. 286,00 è soggetto alla sanzione amministrativa di € 320,00.
  • Certificato di agibilità dell’alloggio ai sensi del D. L.vo 30.12.1999 nr. 507 sostituito dall’art. 24 DPR 380/2001.

Per ulteriori chiarimenti o copia delle comunicazioni è possibile rivolgersi agli uffici comunali.